La lana e un pò di fantasia
Cos’è il feltro? Un tessuto ottenuto dalla lana grazie alla sua specifica struttura e manipolazione.

Non occorre altro che lana, un po’ di sapone di Marsiglia, acqua calda, una buona dose di energia fisica (massaggio e strofinamento) e naturalmente tutta la nostra fantasia.

Questi ingredienti fanno sì che le scaglie delle fibre della morbida lana cardata si aggancino tra di loro e si trasformino in una compatta superficie, adatta a farne praticamente tutto ciò che si desidera.

E’ sicuramente una delle tecniche tessili più antiche e del tutto naturale, la materia prima è solo lana lavata e cardata, usata nei colori naturali e tinteggiata delle varie razze ovine.

Il processo di infeltrimento è irreversibile, la falda lanosa può essere modellata a piacimento, ma con cura e tenendo conto di alcuni accorgimenti.

Ecco come si presenta la falda di lana colorata

Ecco come si presenta la falda di lana colorata

La tecnica del feltro era già conosciuta e praticata da innumerevoli popolazioni e le forme che se ne ottenevano e quindi gli usi che se ne faceva, erano infiniti. Maestri in quest’arte, perché è di questo che si tratta, sono  le popolazioni nomadi, con le produzioni delle loro case tonde chiamate Yurte, i tappeti, i vestiti, i contenitori, ecc.

Sarà entusiasmante vedere trasformarsi nelle vostre mani la falda di lana colorata, questi vaporosi batuffoli, in un oggetto, in tempi brevi si imparano a fare cose semplici come un fiore, un quadretto, se poi si vuole approfondire la sua conoscenza si possono fare molte altre cose.

La lana che si trasforma in feltro, che ci protegge dagli agenti esterni, caldo e freddo, tutto è dovuto alla sua grande caratteristica di essere fatta a scagliette, poi vi spiegheremo meglio.

Il nostro laboratorio della lana è pronto ad accogliere la prossima comitiva per divertirci e creare tutti insieme.

Cosa imparerai da noi…